I.T.I.S. Magistri Cumacini 
I.T.I.S. Magistri Cumacini

YOUNG CITIZENS IN EUROPE: LIVING WITHOUT BORDERS

OBIETTIVI DEL PROGETTO

Per le giovani generazioni, era e si spera sarà presto di nuovo normale, dopo aver superato la pandemia di Corona Virus, viaggiare in Europa, o poter lavorare e vivere in altri paesi europei. L'obiettivo del progetto è quello di far conoscere il valore di questa particolare libertà di movimento che non esisteva in passato.

Pertanto, gli alunni hanno analizzato cosa è successo alle frontiere tra i paesi europei nel passato e quali conseguenze devastanti (espulsioni, uccisioni, discriminazioni) ha avuto il mancato rispetto dei valori comunitari, europei e umanitari fondamentali. Tra gli altri, sono stati ricercati e analizzati criticamente i seguenti eventi storici: Espulsione dei tedeschi dei Sudeti dalla Cecoslovacchia, Espulsione degli italiani dall'Istria, Divisione della Germania in Ovest e Est.

Dopo la riflessione storica e attuale, gli alunni hanno capito quanto siano importanti i valori e i diritti fondamentali comuni, così come la libertà e la pace, anche oggi in un'Europa senza frontiere, e i notevoli vantaggi personali ed economici che ne derivano. Al contrario, è diventato chiaro quali rischi possono sorgere dall'allontanamento; un'Europa libera non può essere data per scontata nemmeno oggi.

Ulteriori obiettivi sono stati quelli di aumentare la consapevolezza delle competenze interculturali, promuovere il pensiero critico e rafforzare le competenze scritte e orali in inglese, nonché la competenza mediatica.

PARTECIPANTI AL PROGETTO
  • ALUNNI:

    Nella Franz-Böhm-Schule sono stati coinvolti studenti di tre tipi di scuola: Circa 20 studenti della Fachoberschule (scuola a tempo pieno) del livello 11 e del livello 12; circa 20 dell'Abteilung Einzelhandel (scuola a tempo parziale) del livello 10 al livello 12 e circa 36 (18 per anno) della Berufsfachschule (scuola a tempo pieno) che partecipano al corso WPU nel livello 11. L'età varia tra i 16 anni nella BFS e i 20 anni nelle classi della scuola professionale.

    Nella scuola partner di Como (ITIS Magistri Cumacini), sono stati coinvolti tre indirizzi: Meccanica e Meccatronica, Elettrotecnica ed Elettronica e Costruzioni, Ambiente e Territorio con studenti delle classi terze. Un totale di 70 studenti italiani che hanno partecipato. Fascia d'età tra i 16 anni e i 19 anni.

    Nella scuola partner di Wroclaw (Zespół Szkół Ekonomiczno-Ogólnokształcących), sono stati coinvolti due livelli: 12° + 13° da due classi a tempo pieno. Un totale di 40 studenti polacchi con una fascia d'età tra i 17 anni e i 19 anni.

  • INSEGNANTI:

    Scuola di Francoforte > Chiara Longoni-Neff (Materie: Inglese e Economia/Dipartimenti: BFS e Retail), Marta Tomaszewska (tedesco e politica/BFS e EH), Susanne Alpers (tedesco e politica/BFS e EH) e Marco Trageser (tedesco e economia/FOS e EH); Ibrahim Köksal (Informatica e Politica/FOS e BFS), Nicole Beuck (Inglese e Politica/EH e BFS), Simone Stockmann (Tedesco e Politica/FOS e EH), Johanna Lang (Inglese e Economia/FOS e BFS) e Corinna Weber (Informatica e Tedesco/BFS e FOS).

    Scuola di Como > Luisa Bianco (Materia: Inglese/ Dipartimento: Elettronica); Edmea Corbella (Inglese/Costruzione Ambiente e Territorio); Emanuela Longoni (Inglese/Meccatronica); Luigi Bonansea (Informatica/Fisica); Silvana Antonacci (Elettronica); De Giorgi Maria Antonella (Diritto ed Economia)

    Scuola di Breslavia > Bożena Ferens (Materie: Inglese e Informatica/Dipartimento: Zespół Szkół Ekonomicznych); Paulina Przyszło (Inglese/Zespół Szkół Ekonomicznych); Wioletta Błach (Inglese/Liceum Ogólnokształcące); Renata Walczak(Economia/ Zespół Szkół Ekonomicznych); Jolanta Marecik (Economia/ Direttrice).

  • I GENITORI DEGLI STUDENTI:

    Durante i due anni, i genitori sono sempre stati informati del progetto ed è stato chiesto il loro la loro disponibilità nella preparazione soprattutto durante gli eventi nelle scuole.

  • ALTRE ORGANIZZAZIONI

    A Francoforte > Museo storico con il progetto "Francoforte - Città degli immigrati" https://www.historisches-museum-frankfurt.de/de/eventdatelist/2017-03-16 + Movimento dei cittadini "Impulso dell'Europa

    A Breslavia > Società socio-culturale tedesca: http://www.ntkswroclaw.vdg.pl La Società socio-culturale tedesca è l'organizzazione della minoranza tedesca che vive a Breslavia e dintorni.

    A Como > A.N.V.G.D. Comitato di Como http://www.anvgd.it

PRIORITÀ DEL PROGETTO

1) Sviluppo di abilità e competenze rilevanti e di alta qualità.:

  • Vogliamo promuovere la consapevolezza dei valori comuni, come la democrazia, la coesistenza pacifica e l'accettazione degli altri;
  • Aumentare la consapevolezza delle competenze interculturali;
  • Incoraggiare il pensiero critico;
  • Creare amicizie internazionali a lungo termine, attraverso le frontiere
  • Rafforzare autostima personale
  • Migliorare le opportunità e dell'integrazione nel mercato del lavoro attraverso il rafforzamento delle competenze scritte e orali in inglese e delle competenze mediatiche (applicazione e formazione delle competenze informatiche).

2) Anno europeo del patrimonio culturale

  • Promuovere la consapevolezza che l'Europa ha una storia comune e che c'è più di quanto sia ovvio che collega i paesi.
  • Riconoscere i punti in comune tra i paesi promuove la coesione per le generazioni future perché i valori storici fondamentali sono ancora la base per un futuro comune.

3) Sostenere le scuole nell'affrontare l'abbandono scolastico e lo svantaggio

  • L'80% degli studenti della Franz-Böhm-Schule di Francoforte e molti studenti dell'ITIS Magistri Cumacini di Como hanno un background migratorio. Molti studenti affrontano sfide linguistiche. Oltre alla rispettiva lingua nazionale, la conoscenza dell'inglese è necessaria per poter ottenere qualifiche scolastiche superiori. Poiché molti degli studenti provengono da famiglie socialmente svantaggiate, il sostegno finanziario del progetto da parte dell'UE dovrebbe anche dare loro l'opportunità di partecipare attivamente a tale progetto, compresi i viaggi di scambio, che promuove le competenze interculturali e linguistiche.
  • Migliorare l'accesso, la partecipazione e le prestazioni di apprendimento degli studenti svantaggiati e ridurre le disparità nei risultati di apprendimento;
  • Poiché il progetto è legato a due paesi e alle tre lingue inglese, tedesco, polacco e italiano, aumenta le possibilità di conseguire un titolo di studio e quindi di ottenere successivamente un lavoro. Idealmente, il possibile desiderio emergente di lavorare in o con il paese europeo all'estero aumenta la motivazione degli alunni a scuola.
REPORT DEL PROGETTO

La democrazia, la libertà e la pace sono spesso date per scontate in Europa. Siamo abituati a viaggiare senza dover mostrare una carta d'identità alle frontiere. Soprattutto per i giovani cittadini europei, la vita senza frontiere è naturale. Ma è sempre stato così? Lo scopo del progetto è stato quello di aumentare questa consapevolezza.

Gli studenti di tre scuole europee (Italia, Germania e Polonia) hanno ricercato come sono cambiati i confini dei loro paesi a seguito della seconda guerra mondiale (ottobre 2018);

Nell’incontro che si è tenuto all’Istituto Tecnico Magistri Cumacini di Como è stato previsto un incontro con l'organizzazione Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, che ha raccontato il massacro delle Foibe e le espulsioni al confine tra Italia ed ex Jugoslavia dopo la seconda guerra mondiale. Nel 2018 prima di andare a Francoforte la prof ssa De Giorgi Antonella aveva tenuto alcune lezioni sulla BCE e spiegava l'importanza di avere una moneta unica. Prima dell'incontro finale i ragazzi hanno visto un filmato visita virtuale della BCE e una visita turistica virtuale di Strasburgo.

Gli studenti hanno lavorato in gruppo su presentazioni PowerPoint, che sono state condivise a Francoforte nel dicembre 2018. Durante la mobilità hanno anche partecipato a un concorso per il logo del progetto e hanno preso parte a un Workshop sulle "fake news". Hanno inoltre partecipato alla visita al Museo Storico di Francoforte al workshop “Frankfurt - City of Immigrants.”

In una successiva attività gli studenti hanno registrato rappresentazioni vocali dei cambiamenti sui confini specifici in inglese e hanno inviato le registrazioni alla scuola italiana (marzo 2019) che ha preparato una Talking Map.

A Wrocław nel maggio 2019 gli studenti hanno poi presentato la mappa multimediale "Talking Map" che presenta i cambiamenti territoriali e le migrazioni di persone dopo la seconda guerra mondiale come risultato della cooperazione tra gli studenti e gli insegnanti di Germania, Italia e Polonia. Gli studenti hanno anche partecipato alla conferenza "Microcosmo" sull'espulsione, i reinsediamenti, le migrazioni della popolazione e al workshop intitolato "Una valigia"; hanno anche visitato il Museo della fabbrica di Oskar Shindler durante il viaggio a Cracovia.

Il docente referente
prof.ssa Luisa Bianco


I.T.I.S. "Magistri Cumacini"

via Colombo loc. Lazzago
22100 COMO
Cod. Fisc. : 80014660130
Cod. Minist.: COTF01000T
tel. 031.590.585
fax 031.525.005
e-mail: info@magistricumacini.it
e-mail certificata: info@pec.magistricumacini.it
codice univoco fatture elettroniche: UFAO5K
coordinate BANCARIE/POSTALI per bonifici

PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI:
e-mail: cotf01000t@istruzione.it
e-mail certificata: cotf01000t@pec.istruzione.it

INFORMAZIONI
UTILI


URP
Siti tematici
Note legali 
Informativa Cookie

segnalazioni accessibilità
Dichiarazione di accessibilità
Mappa del Sito

PON

PRIVACY

SICUREZZA

LABORATORIO
PROVA MATERIALI